4.7-Procedura

Luca Pieti

I soggetti venivano contattati chiedendo loro la disponibilità a partecipare ad un esperimento, informandoli che la durata complessiva, misurata nell'esperimento pilota, sarebbe stata di 45 minuti. Ai soggetti disponibili veniva fissato un appuntamento presso il laboratorio C11 del Dipartimento di Psicologia dell'Università di Padova in Via Venezia n°13. Qui il soggetto veniva fatto accomodare ad un tavolo.

Come prima cosa, al soggetto era richiesto di compilare un "questionario di autovalutazione sul suo grado di conoscenza di Internet", per discriminare i soggetti esperti da quelli inesperti. Si presentava un questionario con una scala di valutazione a 5 livelli ed il soggetto doveva scegliere il proprio livello di conoscenza.

Come seconda prova doveva compilare il questionario "Adaptative- Innovatory Inventory" (Kirton, 1978) per distinguere i soggetti Adattativi da quelli Innovativi. I soggetti dovevano rispondere alle 32 domande proposte scegliendo dalla scala a 5 livelli, presentata a fianco di ogni domanda, il livello che rispecchiava meglio il loro modo di rappresentare se stessi in determinate situazioni.

Veniva poi condotto di fronte al personal computer per la "Sessione di Navigazione". Come prima cosa si chiedeva al soggetto se avesse familiarità con l'utilizzo del mouse e con le caratteristiche proprie del sistema operativo Mac Os 7.6.1 della Apple Macintosh. In caso di risposta negativa aveva luogo una breve sessione dimostrativa sull'uso del mouse, e delle barre di scorrimento delle finestre di Netscape Comunicator.

A questo punto veniva somministrato il foglio relativo all'obiettivo "A" o "B" invitando il soggetto a "navigare nel sito" col fine di ricercare le informazioni richieste. La consegna era la seguente: "Ora dovrai rispondere a queste domande servendoti delle informazioni che troverai all'interno del sito che ti sto' per presentare, dovrai scrivere le risposte sul foglio, sotto le rispettive domande.

Ti accorgerai che in tutte le pagine che verrano visualizzate, c'é un'icona rossa contrassegnata da una "x", dovrai clicckarci sopra solo ed unicamente quando avrai risposto a tutte le domande."

Dopo avere concluso la "Sessione di Navigazione" veniva somministrato l'"Embedded Figure Test". Le consegne erano presentate per iscritto ed integrate oralmente. Si spiegava al soggetto che avrebbe dovuto leggere attentamente le istruzioni presenti sul foglio del test e che avrebbero iniziato con 2 problemi, per familiarizzarsi con il compito. Prima di iniziare il test vero e proprio si ripetevano alcune istruzioni, dopo di che, si avvisava il soggetto che avrebbe avuto un tempo di 2 min. per risolvere i problemi della prima sezione e 5 min. per quelli della Sezione Seconda e Terza. Si spiegava che la complessità del compito aumentava gradualmente e che le figure dovevano essere risolte secondo l'ordine di presentazione, pur avendo la possibilità di saltare quelle che non riuscivano ad identificare. Si sottolineava, alla fine di ciascuna sezione di fermarsi sia che si fossero completate tutte le figure proposte sia che ne avessero tralasciata qualche d'una.