Soddisfazione (Satisfaction)

Tania Busetti

La soddisfazione degli utenti è ricavata dalla loro valutazione soggettiva riguardo:

utilità del sito: esaustività e pertinenza dei contenuti/servizi;

piacevolezza (non solo relativamente alla grafica);

velocità di caricamento delle pagine e degli oggetti.

La soddisfazione diventa un fattore fondamentale soprattutto per quei prodotti il cui uso è volontario (ad esempio prodotti di intrattenimento). Ma non è da sottovalutare il fatto che la soddisfazione ricavata dall'uso può influenzare significativamente le prestazioni degli utenti.

Essendo un fattore soggettivo il modo più semplice per misurare la soddisfazione è l'analisi qualitativa, cioè utilizzare questionari o interviste, annotando ogni commento dell'utente durante l'uso del prodotto; ma si può anche misurare tramite un'analisi quantitativa confrontando gli atteggiamenti degli utenti oppure verificando i livelli di soddisfazione raggiunti attraverso questionari standard.

La soddisfazione è un fattore soggettivo fondamentale per viver un'interazione positiva e non provare, quindi, frustrazione nell'interazione. La frustrazione è definita come lo stato psicologico che si verifica quando un ostacolo blocca il raggiungimento di un fine da parte di un attore che sia motivato a conseguire quel fine.

Iscriviti alla newsletter

UX Tuesday è una newsletter bimensile: ogni due martedì - a partire da martedì 8 gennaio 2019 - verrà pubblicato un articolo di ux, architettura dell'informazione, usabilità.

I prossimi articoli:

  • la cognitive information architecture
  • tu non sei il tuo utente
  • le interfacce sono linguaggi
  • ux e cognizione distribuita
  • la actor network analysis
  • activity is the new experience
*sono i campi obbligatori

Puoi annullare la tua sottoscrizione in qualsiasi momento attraverso il link in fondo alle mail.

Questa mailing list utilizza Mailchimp. Pertanto, iscrivendoti alla mailing list le tue informazioni saranno gestite da Mailchimp.Le regole di privacy di Mailchimp