Soddisfazione (Satisfaction)

Tania Busetti

La soddisfazione degli utenti è ricavata dalla loro valutazione soggettiva riguardo:

utilità del sito: esaustività e pertinenza dei contenuti/servizi;

piacevolezza (non solo relativamente alla grafica);

velocità di caricamento delle pagine e degli oggetti.

La soddisfazione diventa un fattore fondamentale soprattutto per quei prodotti il cui uso è volontario (ad esempio prodotti di intrattenimento). Ma non è da sottovalutare il fatto che la soddisfazione ricavata dall'uso può influenzare significativamente le prestazioni degli utenti.

Essendo un fattore soggettivo il modo più semplice per misurare la soddisfazione è l'analisi qualitativa, cioè utilizzare questionari o interviste, annotando ogni commento dell'utente durante l'uso del prodotto; ma si può anche misurare tramite un'analisi quantitativa confrontando gli atteggiamenti degli utenti oppure verificando i livelli di soddisfazione raggiunti attraverso questionari standard.

La soddisfazione è un fattore soggettivo fondamentale per viver un'interazione positiva e non provare, quindi, frustrazione nell'interazione. La frustrazione è definita come lo stato psicologico che si verifica quando un ostacolo blocca il raggiungimento di un fine da parte di un attore che sia motivato a conseguire quel fine.