La simulazione cognitiva (cognitive walkthrough)

Daniele Ziggiotto

Al pari della valutazione tramite euristiche, anche la simulazione cognitiva, nota anche con la denominazione inglese "cognitive walkthrough", è un metodo che non richiede la partecipazione di utenti, ma di uno o più esperti di valutazione. In questo caso, però, il livello di esperienza richiesto agli esaminatori è più elevato e i risultati raccolti si differenziano maggiormente da persona a persona. Applicato alla valutazione di una interfaccia Web, la simulazione richiede all'esperto una conoscenza approfondita di:

- l'interfaccia utente;

- il compito che l'utente deve eseguire per mezzo dell'interfaccia;

- la lista completa delle azioni necessarie per completare il compito;

- tutte le informazioni necessarie sugli utenti potenziali e sulla loro esperienza e conoscenza.

Scopo del valutatore è quello di analizzare i meccanismi sottostanti a ciascuna operazione e di cercare di spiegare perché l'utente dovrebbe scegliere una determinata azione piuttosto che un'altra. In altre parole, per ogni azione si cerca una risposta alle seguenti quattro domande:

- l'utente sarà messo nelle condizioni di formulare un piano di azione corretto?

- l'azione corretta è visibile nel momento in cui si è deciso di compierla?

- dopo avere individuato l'azione corretta da effettuare, l'utente sarà possibilitato a compierla?

- dopo avere eseguito l'azione corretta, l'utente riceverà un adeguato feedback che lo informi del raggiungimento del proprio obiettivo?