Introduzione

Daniele Ziggiotto

Il seguente capitolo tratterà l'argomento relativo alla scelta della metodologia di indagine più appropriata per la valutazione dell'usabilità di un sito Web. Come già affermato in precedenza, la scelta del metodo di indagine da adottare per eseguire un test di usabilità dipende dalle circostanze in cui si trova ad operare il valutatore, dalle risorse disponibili e dal genere di risultati attesi.

Per circostanze e risorse disponibili si intendono i vincoli posti dalla situazione contestuale: la possibilità di accedere all'utilizzo di laboratori di usabilità, i limiti di tempo che il progetto prevede, la disponibilità di soggetti per effettuare test con utenti, le risorse in termini economici, la presenza di un gruppo di collaboratori e il grado di competenza degli stessi. I risultati attesi, invece, dipendono dal tipo di valutazione che si intende effettuare, dal grado di completezza e profondità dell'analisi e dal tipo di committenza cui si deve fare riferimento. La scelta dei metodi di indagine deve, cioè, tenere conto del grado di maturità del progetto in esame - che può essere un prototipo, una versione definitiva o un prodotto già esistente -, e della committenza, esterna o interna all'organizzazione di cui fa parte il valutatore.

Iscriviti alla newsletter

UX Tuesday è una newsletter bimensile: ogni due martedì - a partire da martedì 8 gennaio 2019 - verrà pubblicato un articolo di ux, architettura dell'informazione, usabilità.

I prossimi articoli:

  • la cognitive information architecture
  • tu non sei il tuo utente
  • le interfacce sono linguaggi
  • ux e cognizione distribuita
  • la actor network analysis
  • activity is the new experience
*sono i campi obbligatori

Puoi annullare la tua sottoscrizione in qualsiasi momento attraverso il link in fondo alle mail.

Questa mailing list utilizza Mailchimp. Pertanto, iscrivendoti alla mailing list le tue informazioni saranno gestite da Mailchimp.Le regole di privacy di Mailchimp