Metodi empirici - 1) Conversazioni videoregistrate.

Daniele Ziggiotto

Questo metodo prevede che il soggetto entri in una stanza e parli in privato di fronte ad una videocamera circa un argomento scelto dal ricercatore. Ad esempio, può essere chiesto loro di parlare del modo in cui usano un particolare prodotto, quanto è facile o difficile utilizzarlo, ecc. Si tratta di una tecnica molto utile, in quanto permette di venire a conoscenza delle abitudini degli utenti, del contesto di utilizzo di un prodotto e dei sentimenti che questo suscita nelle persone.

Vantaggi: il ricercatore non è fisicamente presente nella stanza, perciò viene ridotta la possibile interazione ricercatore - soggetto. I partecipanti, solitamente, trovano più piacevole partecipare a questo tipo di valutazione, perché l'atmosfera è meno formale. Di conseguenza, il soggetto si sentirà libero di esprimersi sinceramente, evitando di fornire risposte socialmente accettate; questo potrà portare ad un contributo più creativo e fruttuoso da parte della persona intervistata.

Svantaggi: il fatto di eliminare l'interazione soggetto - ricercatore comporta anche svantaggi, dal momento che il ricercatore non può controllare la direzione presa dal discorso e, se il monologo del soggetto diventa irrilevante per gli scopi dello studio, non può riportarlo sul tema voluto.