Metodi non empirici - 3) Valutazione da parte di esperti.

Daniele Ziggiotto

Il prodotto viene, in questo caso, valutato da un esperto o da un gruppo di esperti, che stabiliscono quanto esso sia usabile. Per esperto si intende un ricercatore che, per cultura, studio ed esperienza sia considerato un giudice attendibile sull'usabilità di un prodotto. Il punto di vista adottato da un esperto può essere simile in molti punti a quanto contenuto nelle liste degli strumenti per l'analisi delle caratteristiche, ma l'esperto è in grado di svolgere un'analisi più approfondita e contestualizzata, in quanto le liste di caratteristiche debbono per forza di cose mantenere un certo grado di generalità. Inoltre, è possibile aumentare la precisione e la completezza di un'analisi affidando il medesimo prodotto al giudizio di più di un esperto, così da coniugare diversi punti di vista.

Vantaggi: i vantaggi comuni agli altri metodi non empirici sono l'economicità, la salvaguardia di informazioni riservate e l'ottenimento diretto di diagnosi dettagliate e di soluzioni progettuali pratiche.

Svantaggi: come già detto riguardo agli altri metodi non empirici, non c'è modo di sapere, se non ricorrendo all'osservazione di utenti reali, se i problemi riscontrati da un esperto costituiranno poi un problema anche per gli utenti finali. Inoltre, non è detto che la modifica di una caratteristica, segnalata dall'esperto come possibile fonte di problemi, costituisca automaticamente un miglioramento.