Valutazione di prodotti esistenti

Daniele Ziggiotto

Nella valutazione di prodotti già esistenti, è la fase di acquisizione dei dati che può determinare uno sforamento dei termini di tempo e di spesa specificati dal committente. Per superare questo problema, i metodi seguiti sono quattro:

- conversazioni con chi è già utente del prodotto: si tratta del metodo più veloce ed efficace per acquisire dati sugli aspetti positivi e negativi riscontrati dagli utenti nell'utilizzo del prodotto. Questa tecnica presenta, comunque, degli inconvenienti, in quanto gli esseri umani sono caratterizzati da una grande capacità di adattamento, che li rende capaci di interagire, dopo un certo lasso di tempo, anche con le peggiori interfacce. In molti casi accade che gli utenti non ricordino le difficoltà incontrate nei loro primi approcci con l'interfaccia e che quindi non siano in grado di fornire un dettagliato rapporto delle incongruenze presenti nel prodotto; senza contare che, in certi casi, la competenza acquisita nell'utilizzo di un'interfaccia "impossibile" può essere, per il soggetto, fonte di considerazione e rispetto all'interno dell'organizzazione. Il numero di soggetti disponibili per questo tipo di analisi, inoltre, è spesso limitato e la validità delle affermazioni raccolte è affidata a poche persone.

- questionari d'uso: questo metodo non viene utilizzato frequentemente in quanto richiede tempi di preparazione sproporzionatamente lunghi rispetto al numero spesso esiguo di soggetti e non può in alcun modo raggiungere la flessibilità di una intervista, che, se ben condotta, rimane il metodo più efficace in questi casi. Il questionario si rivela indispensabile quando è necessario esaminare un elevato numero di persone, quando non si dispone del tempo necessario da dedicare ai soggetti da intervistare (o, viceversa, i soggetti non concedono il loro tempo all'intervistatore) o quando non si conosca la lingua dei soggetti.

- osservazione degli utenti (spesso in combinazione con le conversazioni): spesso si utilizza questo metodo, che consiste nel videoregistrare l'interazione dei soggetti con il prodotto, per un'analisi accurata del comportamento dei soggetti e delle risposte dell'intefaccia.

- parere degli esperti: questo metodo è ancora meno strutturato dei precedenti e, secondo Davis, è anche quello che produce i risultati meno consistenti. Può essere utile affiancarlo alla discussione con gli utenti esperti.