Valutazione durante lo sviluppo di un prodotto

Daniele Ziggiotto

Davis afferma che durante i primi stadi della progettazione i metodi informali si rivelano più appropriati, perché permettono di individuare velocemente eventuali problemi di usabilità prima che il processo di sviluppo sia in fase troppo avanzata per permettere di risolvere tali inconvenienti senza che ciò comporti eccessivi costi in termini di tempo e di denaro. Egli individua due metodi che si adattano a queste esigenze: la valutazione dei prototipi su carta e la valutazione dei prototipi software (la Davis Associates si occupa principalmente di consulenza per sviluppatori di software).

Durante le primissime fasi dello sviluppo di un nuovo software, è possibile creare delle simulazioni di un'interfaccia disegnandola su normali fogli di carta e predisponendo soluzioni diverse, in modo da poterle comparare fra loro. Si tratta di un metodo semplice e molto più veloce rispetto alla creazione al computer degli stessi esempi di interfaccia, e permette di confrontare direttamente, senza richiedere grossi sforzi di fantasia, le diverse soluzioni approntate.

In un secondo tempo, quando la struttura generale del sistema è stata definita, è possibile utilizzare dei prototipi non funzionanti del software la cui funzione è quella di determinare le caratteristiche finali esteriori: colori, grafiche, leggibilità, ecc.